Reviews



21/02/2008

Soulgrinder - RAW AND WILD ZINE 7/10

http://www.rawandwild.com
Author: Cassatella
Mark: 7/10

Il 2006 ha segnato il ritorno degli Anthenora. Scrollatosi di dosso, con il precedente The Last Command, l'etichetta di tribute degli Iron Maiden, il gruppo dimostra con questo secondo album di aver un gran talento in fase compositiva. Soulgrinder è di certo un passo avanti rispetto al disco che lo ha preceduto: i brani sono meglio strutturati e c'è un miglior bilanciamento tra parti melodiche e parti più tirate. Rispetto a The Last Command, il disco appare molto meno tedesco (anche se i Grave Digger qui e là fanno capolino) e molto più americano. I Savatage sono la band che mi è venuta più volte in mente durante l'ascolto di questo disco. Il suono è infatti oscuro e teatrale come quello della band di John Oliva (mi riferisco ai primi Savatage, quelli sino a Streets). "Orders Of Hate", "A New Rebellion", "Fatherland" sono i miei brani preferiti del lotto, ma il cd mantiene sempre uno standard elevato soprattutto nelle parti più epiche (il disco ha chiari contenuti "guerreschi"). La produzione ancora una volta è stata affidata a Tony Mad dei Withe Skull, che ha saputo garantire un suono pulito e potetene. Se siete dei defender non potete non dare una possibilità a questo disco.

Voto: 7/10

[back]
[top]
Player [pop out]
loading...